Comunicazione n. 452                                                                                                                                                                             Bari, 3 aprile 202

Ai docenti

Agli alunni

 Oggetto: DAD: ulteriori indicazioni – Rilevazione

Facendo seguito alla pubblicazione del DPCM del 01/04/2020 (che prolunga la sospensione delle attività didattiche fino al 13/04/2020) e alla consequenziale necessità di perfezionare e migliorare le azioni di Didattica a Distanza, nelle more della emanazione da parte del MIUR di successive e più dettagliate indicazioni in ordine allo svolgimento della stessa, si ritiene opportuno condividere con i docenti e gli alunni tutte le azioni  condotte sino alla data odierna, le riflessioni emerse dalle riunioni dei Gruppi Disciplinari e dei Dipartimenti e quelle che si potrebbero ancora affinare, al fine di favorire la continuità dell’azione didattica e di rendere sempre più uniforme ed omogenea l’offerta formativa legata alle modalità DAD.

 Didattica a distanza: supporto istituzionale

  1. Utilizzo Account Istituzionale Gsuite per docenti e alunni
  2. Organizzazione e Implementazione del Team di Innovazione Digitale a supporto di ogni docente e alunno della Scuola
  3. Inserimento nella pagina web del sito della scuola, nella sezione “Didattica a distanza”, di una dettagliata guida per l’uso di Google Classroom (classe virtuale) e Meet (videolezioni) a disposizione per la consultazione da parte dei docenti e degli alunni.

 Didattica a distanza: istruzioni preliminari 

  1. Compilazione e firma del registro elettronico ARGO Didup: ciascun docente secondo il proprio orario di servizio;
  2. annotazione dell’argomento, dei compiti da parte dei docenti su ARGO Didup e presa visione da parte degli alunni, invitati a seguire e a leggere giornalmente le attività;
  3. utilizzo delle seguenti modalità DAD: registro elettronico Argo scuolaNext, classi virtuali (Classroom o simili); videoconferenze e/o videolezioni; chat e videoconferenze per piccoli gruppi (Hangout o simili);
  4. informazione agli alunni tramite il Registro elettronico (da Bacheca o nella sezione “compiti assegnati”) delle modalità di lezione scelta.

Didattica a Distanza: consigli per una lezione efficace

I Docenti sono invitati ad attuare la Didattica a Distanza alternando opportunamente le Video lezioni (con Meet o applicazioni simili) ad attività interattive su piattaforma (Classroom o simili) secondo le indicazioni di seguito elencate.

 

  1. MEET/LEZIONE IN VIDEOCONFERENZA

CON APPLICAZIONI SIMILI

 

  1. Prevedere l’utilizzo della videolezione (Meet) per feedback puntuali o per la trasmissione orale di chiarimenti su quanto assegnato o ancora per dare istruzioni specifiche (in orario antimeridiano e secondo il proprio orario scolastico) sulle attività da svolgere. Dati i possibili problemi di connessione e il rischio da eccessivo utilizzo di videoterminale, la videolezione non potrà impegnare l’intera ora, ma dovrà protrarsi per 40 minuti al massimo;
  2. la videolezione in Meet (o altra applicazione) può essere registrata e poi caricata in Classroom (o piattaforme simili), in modo da renderla fruibile anche a quegli alunni che non riescono sempre ad essere presenti (ad esempio, alunni DSA);
  3. le spiegazioni su argomenti nuovi dovrebbero essere modulate in modo da occupare una minima parte del tempo di lezione e lasciare il resto alla comprensione o alle domande;
  4. è possibile anche programmare le video lezioni in Classroom tramite Calendar, in modo da prevedere, ad esempio, una video lezione a settimana, anche concordandola con gli alunni (e sempre privilegiando le giornate dove non ci siano già troppe video lezioni previste), tramite procedura con generazione di link a Meet automatico, inviato alle mail degli alunni;
  5. può essere utile attivare sul browser Chrome, in uso per le video lezioni, la seguente estensione Google in modo da attivare la visualizzazione contemporanea, a griglia, di tutti i partecipanti: https://chrome.google.com/webstore/detail/google-meet-grid-view/bjkegbgpfgpikgkfidhcihhiflbjgfic?fbclid=IwAR3_ThFHFITlLPR53p8Y1IYblMbdLeClrkVfWckPlb0BB-p9ZXJ47DpTcss

 

  1. CLASSROOM O PIATTAFORME SIMILI
    1. È auspicabile alternare alla video conferenza modalità di Didattica a Distanza che prevedano il caricamento di materiali su una piattaforma a scelta (Classroom o simili, per es. Edmodo, Weschool, ecc.). Per Classroom, cliccare sulla voce Lavori del corso > Crea > Materiale, avendo cura di assegnare un argomento al materiale creato.

  1. favorire feedback estemporanei da parte degli studenti, chiedendo agli alunni il caricamento di foto del proprio quaderno o di screenshot dei propri schermi o di documenti Google o brevi messaggi vocali in risposta ad un compito assegnato (per Classroom: Lavori del corso > Crea > Compito). Il compito assegnato da parte del docente può consistere nel caricamento di documenti, foto, link a pagine o a video; se si vuole, è possibile assegnare una data e un’ora di scadenza oltre che un argomento. Su Classroom, impostando una scadenza alla restituzione del compito si può monitorare, attraverso la cronologia disponibile in ogni compito restituito, la data/ora di consegna in modo da averne contezza, pur senza proibire la consegna in ritardo. Il feedback può essere richiesto, nella stessa modalità, anche per compiti assegnati su Argo (pagine del libro scolastico, link a testi o video ecc.)

  1. includere, se si vuole, proprie lezioni registrate in un orario comodo per il docente, mediante strumenti come screencastomatic.com, oppure loom.com o mediante una presentazione (Google o Power point) e caricarli durante l’ora di lezione su Classroom o altra piattaforma di condivisione, tenendo conto del tempo di fruizione;
  2. i compiti più complessi, da fare a casa (da verificare durante la lezione in videoconferenza), possono essere assegnati prevedendo consegne a lungo termine, mentre i compiti più brevi, badando sempre a far emergere punti di vista personali, competenze e creatività, si possono somministrare su Classroom in tempo reale;
  3. prevedere la possibilità di allegare, sulle piattaforme di condivisione, un file Jamboard (un’app presente tra quelle che mette a disposizione Google: basta andare, partendo da schermata Gmail, sui nove puntini in alto a destra dove troviamo la maggior parte delle app di Google). Si tratta di una specie di foglio di lavagna su cui possiamo scrivere o caricare foto, video o la scrittura a mano (video tutorial qui https://youtu.be/_7_HYIudJxw)
  4. Per i docenti di matematica è possibile utilizzare un componente aggiuntivo di Chrome, Equatio, per la scrittura di formule in ambito digitale: https://chrome.google.com/webstore/detail/equatio-math-made-digital/hjngolefdpdnooamgdldlkjgmdcmcjnc

oppure la app Math key https://mathkey-app.com, ma solo per Ipad;

  1. è anche possibile creare Moduli in Classroom con brevi domande o un test; è possibile chiudere il Modulo cliccando sulla voce “Non si accettano più risposte” oppure usando il componente aggiuntivo Form limiter per limitare numero di risposte o data di consegna.

 

In conclusione, si evidenziano le seguenti modalità operative di natura organizzativa:

 La giornata scolastica seguirà la canonica scansione su cinque/sei moduli. I docenti rispetteranno il proprio orario di servizio;

  1. all’interno di ogni modulo di 60 minuti, nel caso di videolezione, dovrà essere prevista, entro il termine dello stesso, una pausa minima di 20 minuti, per consentire un ristoro dall’uso del videoterminale, non affaticare la vista di docenti e alunni e, al contempo, evitare sovrapposizioni e problemi di connessione di rete. La videolezione, pertanto, avrà una durata massima effettiva di 40 minuti;
  2. gli alunni seguiranno, secondo l’orario assegnato alla propria classe, le lezioni/indicazioni degli insegnanti e svolgeranno regolarmente i compiti assegnati. Gli studenti sono tenuti a tutelare la privacy delle lezioni dei propri insegnanti, astenendosi da far circolare all’esterno o sui social media il nickname delle lezioni o i contenuti e le forme delle medesime, pena denuncia alla Polizia Postale.

 

Didattica a Distanza per i docenti specializzati

I docenti specializzati avranno cura di:

  • preservare la relazione empatica con l’alunno/a diversamente abile preso in carico, attraverso tutti gli strumenti tecnologici a disposizione;
  • mantenere un rapporto proficuo di scambio, collaborazione e mediazione didattica con i colleghi curriculari attraverso la condivisione in Classroom e la consultazione giornaliera di Bacheca Argo Didup;
  • attenersi al Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.), approvato e sottoscritto da scuola e famiglia, con l’appoggio e la collaborazione di ogni docente del Consiglio di classe per evitare sovraccarico cognitivo e disorientamento da parte del discente. È la stessa attenzione che ogni docente deve porre nei confronti di alunni BES, nell’ottica di una didattica pienamente inclusiva e calibrata sui Bisogni Educativi Speciali.

 

Al fine di monitorare l’andamento delle attività sono stati predisposti due questionari in Google form da compilarsi da parte sia dei docenti che degli alunni entro le ore 12:00 di martedì 7 aprile 2020, accedendo con il proprio account GSuite.

 Link al questionario Docenti: https://forms.gle/HNfgKUUMC8x2QaZW7

Link al questionario Alunni: https://forms.gle/QyBiStWRnNwVp84c9

Nella piena consapevolezza dell’impegno di ciascuno, si auspica una serena prosecuzione delle attività, in attesa della sospensione delle stesse per le festività pasquali.

La Dirigente Scolastica

                                                          Prof.ssa Giovanna Piacente     

  (Il documento è firmato digitalmente  ai sensi del D.Lgs. 82/2005 s.m.i. e norme collegate  e sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa)

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi